Video del primo evento AIFAG

Sono disponibili online i video del primo evento AIFAG:

http://aifag.org/it/Disponibile-online-il-materiale-del-primo-evento-AIFAG-del-9-ottobre-scorso

Nel primo filmato troverete gli interventi del responsabile di AGID dott. Stefano Arbia ed esperti nazionali in merito al futuro Sistema Pubblico di Identità Digitale Italiano SPID e del nuovo regolamento europeo eIDAS con impatti sulla gestione dell’identità digitale e trust services comprese le firme elettroniche.

Nel secondo vi sono gli interventi degli operatori del mercato compresa la nostra azienda HiT Internet Technologies,moderati dall’avv. Andrea Lisi, che spiegano come si stia muovendo l’offerta delle soluzioni di firma elettronica.

Nel terzo gli esperti rispondono a domande e curiosità sul mondo delle firme elettroniche e dell’identità digitale.

 

Evento AIFAG: identità digitale, firma elettronica avanzata e nuovo regolamento europeo

HiT Internet Technologies sponsor del primo evento pubblico AIFAG a Milano il 9 ottobre.

Nella gestione documentale informatica grande importanza rivestono gli strumenti tecnologici di firma che permettono di definire con certezza la paternità di un documento o la validità di un atto. Ogni soluzione di firma, però, può seguire dei criteri potenzialmente differenti e non tutti per forza sicuri e condivisibili.

Ovviare all’incertezza e alla varietà che caratterizza il mercato delle firme è la ragione principale della costituzione di AIFAG, Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata, Biometrica e Grafometrica, che intende definire standard sicuri per le diverse soluzioni di firma elettronica avanzata o di autenticazione biometrica e sostenerne la comune adozione.

I temi di cui AIFAG si occupa sono divenuti ancor più attuali a seguito della definitiva adozione del Regolamento in materia di “Identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno” approvato dal Consiglio europeo, in data 23 luglio 2014.

Maggiori informazioni sul sito web di AIFAG.

 

Nuovo Regolamento Europeo

Il nuovo Regolamento europeo N. 910/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio, adottato il 23 luglio 2014, in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno, che abroga la direttiva 1999/93/CE, è stato pubblicato il 28 agosto nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Il regolamento e` disponibile qui: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/HTML/?uri=OJ:JOL_2014_257_R_0002&from=EN
ed e` possibile visionare la Gazzetta Ufficiale all’indirizzo: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=OJ:L:2014:257:FULL&from=EN
Il nuovo regolamento nasce con lo scopo di omogeneizzare la norma in tutti gli stati membri in termini di accessi alle risorse internet, siti web o servizi, autenticazione ed identificazione elettronica su web dei cittadini europei tramite firme, timbri per le aziende e raccomandate in forma elettronica, condivisi tra tutti.
Proprio la condivisione di una norma permetterà lo scambio di documenti e di servizi tra aziende e privati di ogni stato, cosa attualmente non possibile data la differenza sostanziale tra la realizzazione ad esempio delle firme elettroniche da stato a stato.

Anche se il regolamento diverrà operativo tra un paio di anni, il team di HitSignUp è impegnato nell’adeguamento della soluzione perchè crediamo nella necessità dell’interoperabilità delle soluzioni per favorire lo scambio merci e servizi tra aziende, tra clienti e fornitori a tutto vantaggio della competitività e risparmio di risorse economiche

Novità sul tema del riconoscimento biometrico

Il 21 maggio, l’ufficio del Garante per la protezione dei dati personali, ha pubblicato il testo di uno schema di provvedimento sul tema del riconoscimento biometrico.
E’ possibile trovarlo qui: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3132642
In queso testo si cita anche il caso della sottoscrizione di documenti digitali per il tramite di firme elettroniche di tipo grafometrico apposte tramite la rilevazione della componente cosiddetta biometrica comportamentale.
Sono parametri di questo tipo: la pressione esercitata durante la firma, la velocità e quindi il tempo, di scorrimento della penna sul tablet, il ritmo e lo stacco aereo della penna.
Tramite questo insieme di dati, assieme al tratto puramente grafico della firma, è possibile costruire un processo di firma elettronica avanzata che permetta anche il riconoscimento dell’autore della firma tramite perizia calligrafica. Esattamente come accade su la carta.
AIFAG ha partecipato alle consultazioni tramite un contributo congiunto a nome di tutti gli associati.